RICERCA ALLOGGIO
RICERCA ALLOGGIO


Notti
Partenza : 05/06/2017
Occupanti per camera/alloggio
Numero Adulti
Numero bambini


Pubblicato il 03/11/2016
Ufficio stampa Apt Val di Fassa

Tanti appuntamenti in Val di Fassa, dall’11 gennaio all’8 marzo, per vivere l’emozione del sorgere del sole ed essere i primi a fare slalom (ma anche no)

 
Col Rodella, Ciampedie, Belvedere, Buffaure, Alpe Lusia, San Pellegrino e Ciampac: in queste skiarea della Val di Fassa, da gennaio a marzo in sette appuntamenti, potete vivere emozioni indimenticabili. Quali? Impianti di risalita aperti eccezionalmente di buon mattino, i primi raggi di sole che baciano le Dolomiti, una pista a disposizione di pochi “eletti” (o meglio iscritti), i maestri di sci a fare da apripista e un’abbondante colazione, a base di prodotti genuini del territorio, in un rifugio caldo e accogliente. Chi se la scorda un’esperienza così? E per il fare il pieno di sensazioni e visioni spettacolari lo #skisunrise in Val di Fassa, nell’inverno 2017, si fa addirittura in sette. Non solo, scende in pista (è il caso di dire) con quattro località inedite, rispetto alle edizioni passate. Si parte proprio con “una destinazione e un’alba tutte nuove” mercoledì 11 gennaio al Col Rodella (2480 m) di Campitello: salita con la funivia dal paese (ore 7 circa), vista del giorno che nasce dal punto panoramico accanto alla stazione a monte dell’impianto, discesa con i maestri della Scuola di sci di Campitello lungo la pista rossa 3-tre fino a Pian Frataces, risalita con cabinovia Pradel-Salei e seggiovia Salei-Rodella, e, all’arrivo, colazione saporita al Rifugio Des Alpes, per essere così ben nutriti per una giornata di grande sci. 
Sabato 28 gennaio l’alba si ammira, invece, al Ciampedie di Vigo (2000 m): salita sulla funivia Catinaccio (ore 6.40), attesa dell’alba, prima sciata sulla pista rossa Thöni con la preziosa assistenza dei maestri della Scuola di sci di Vigo e, quindi,  golosa colazione alla Baita Checco. Al termine possibilità, per i non sciatori, di avventurarsi con le ciaspole in compagnia di esperti, sul sentiero che dal Ciampedie conduce al Gardeccia (e ritorno).
Mercoledì 8 febbraio lo skisunrise è in un’altra località inconsueta: il Col dei Rossi (2382 m) nella skiarea Belvedere di Canazei. La salita (ore 6.40 circa) è da Alba con un viaggio speciale a bordo della funifor Alba-Col dei Rossi (inaugurata a dicembre 2015) per la prima volta in azione per gli ospiti così di buon mattino. Dopo aver assistito alla magia delle prime luci, ci si rifocilla a dovere al Rifugio Belvedere, quindi si scende, con i maestri della Scuola di sci di Canazei, lungo le piste rosse Kristiania e Gherdecia fino a Pecol e risalita con funivia Pecol-Col dei Rossi (per i non sciatori o chi non possiede uno skipass rientro ad Alba con funifor che dal rifugio si raggiunge a piedi in 20 minuti).

Un inizio di giornata strepitoso è dedicato martedì 14 febbraio agli innamorati (ma non solo) che hanno l’occasione di vivere uno “skisunrise in love” sulle nevi del Buffaure (2000 m) di Pozza. E anche in questo caso si tratta di una prima volta: la salita (6.30 circa) è dal paese con la cabinovia Pozza-Buffaure e quindi con la seggiovia Buffaure-Col de Valvacin fino al Rifugio Al Zedron per ammirare l’alba, che carica d’energia per la discesa sulla pista rossa Valvacin con i maestri della Scuola di sci di Pozza. Arrivati al Buffaure si ritorna in seggiovia al rifugio, dove viene servita una colazione da leccarsi i baffi.
Altro punto ideale per osservare le prime luci è l’Alpe Lusia di Moena, dove lo skisunrise - in collaborazione con società d’impianti e l’Apt della Val di Fiemme - è giovedì 23 febbraio: in programma l’ascesa (ore 6) con la cabinovia Ronchi-Le Cune per godere della nascita di un nuovo giorno nell’area d’arrivo dell’impianto (2200 m), quindi discesa sulla pista Le Cune in compagnia dei maestri della scuola di sci di Moena fino allo Chalet Valbona, che imbandisce una colazione speciale per i primi sciatori di giornata.
Sabato 4 marzo l’appuntamento è, poi, sulle nevi del San Pellegrino: dal valico dolomitico a pochi chilometri da Moena si sale (ore 6 circa) con la seggiovia Costabella, si arriva con gli sci oppure a piedi alla Baita Paradiso (2130 m). Sulla terrazza del presidio alpino si assiste all’entrata in scena dei primi raggi che spuntano da dietro i monti, poi si assapora la ricca colazione della Baitae, infine, si scende al passo sulla pista rossa Fuchiade con i consigli dei mastri della Scuola di sci di Moena.
L’ultimo skisunrise dell’inverno è destinato, in particolare, alle donne l’8 marzo al Ciampac, altra località che per la prima volta offre l’esperienza di una nuova alba da ammirare da Sella Brunech (2438 m), dove si arriva in seggiovia, dopo essere giunti al Ciampac (ore 5.50) da Alba di Canazei in funivia. Una volta beati dall’enrosadira (come i ladini chiamano il fenomeno del sole che tinge di sfumature intense le montagne all’alba e al tramonto), si fa slalom con i maestri della scuola di sci Marmolada lungo la pista… per frenare poi proprio davanti alle porte del rifugio della conca del Ciampac, con l’acquolina in bocca pronti per una colazione appetitosa tutta in onore del gentil sesso.
Un’abbuffata, quindi, di mattini speciali, panorami incantati, sci esclusivo e ottimo cibo, preludio di giornate memorabili sulla neve, di cui approfittare senza esitazione. Come? Facilissimo: il costo della partecipazione ad ogni evento (eccetto Alpe Lusia), aperto anche a chi non scia e vuole gioire del sorgere del sole, di una passeggiata oppure di una ciaspolata (dove possibile) di buon mattino, è di 32 euro per gli adulti e di 22 euro per i bambini (6-12 anni; under 6 gratis), comprensivi di salita da fondovalle e spesso dell’utilizzo di più impianti aperti appositamente per l’evento (i pedoni effettuano andata e ritorno con gli impianti), supporto dei maestri di sci delle cinque scuole della valle nella discesa sulla pista appena battuta e ghiotta colazione in rifugio . Gli skisunrise sono anche un’ottima ragione per un soggiorno in Val di Fassa, perché il mattino ha l’oro in bocca specie sulle nevi dolomitiche! Info e iscrizioni: infobooking@fassa.com - tel.0462 609666.

Immagini in allegato: Archivio Apt Val di Fassa






tourist-guide
VAL DI FASSA TOURIST GUIDE

Scarica l’App ufficiale della Val di Fassa.

Val di Fassa Tourist Guide è l’App mobile gratuita per tablet e smartphone che ti permette di scoprire la valle in un "touch". Disponibile per iPhone e Android

DEPLIANT E BROCHURE

Scarica o sfoglia online le nostre brochure. Di alcune potrai richiederne una copia, che ti verrà spedita a casa

Seguici su